11.jpg12.jpg13.jpg14.jpg15.jpg16.jpg17.jpg18.jpg19.jpg20.jpg21.jpg22.jpg23.jpg24.jpg25.jpg26.jpg

Cansion

I QUATRO GIOVANOTI
Data 09 agosto 1998
Agostina Bolsoni Menegat e Edilia Bolsoni Menegat (due sorele sposade con due fradei)
Distrito de Silva Jardim- Serafina Corrêa- RS

Siamo i quatro bel giovanoti
tuti i quatro da maridar
e tuti quatro da maridar

De una porta  ghe ze ‘na giovane
ma no l’è mia da maridar
ma no l’è mia da maridar

VARDA CHE BELA RAMA
Data 09 agosto 1998
Agostina Bolsoni Menegat e Edilia Bolsoni Menegat (due sorele sposade con due fradei)
Distrito de Silva Jardim- Serafina Corrêa- RS

Varda che bela rama
con quatro, cinque foie
pitosto prender moglie
pitosto prender moglie

Varda che bela rama
con quatro cinque foie
pitosto prender moglie
sei ani de soldà

Sei ani de soldato
e sinque de condana
cosa dirà la mama
cosa dirà di me

Dirà che son tradita
tradita nel amore
e a me me piange el cuore
e sempre piangerà.

DOVE ZELA LA MARIANA
Data 09 agosto 1998
Agostina Bolsoni Menegat e Edilia Bolsoni Menegat (due sorele sposade con due fradei)
Distrito de Silva Jardim-
Serafina Corrêa- RS

 

Dove zela la Mariana
che qua al balo no la ze
l’è serada in camarela
che la riborda e la ricama

Cosa ze che la riborda
fassoleti e sugaman
fassoleti per il mio belo
sugaman sarà per te

SOTO QUEL PONTE
Data 09 agosto 1998
Agostina Bolsoni Menegat e Edilia Bolsoni Menegat (due sorele sposade con due fradei)
Distrito de Silva Jardim-
Serafina Corrêa- RS

Soto quel ponte che passa l’acoa
dove me lavo ala matina
felice note, cara biondina
felice note
andiamo a dormire.

Andiamo a dormire
perchè go sono
prima domatina
bela troverò.

 

CANTO DE LE RAGASSE
Data 09 agosto 1998
Agostina Bolsoni Menegat e Edilia Bolsoni Menegat (due sorele sposade con due fradei)
Distrito de Silva Jardim- Serafina Corrêa- RS

E quel la che passa adesso
con le bombacie bianche
l’à roto le mudande
e àa ancora de pagar

Quel la che passa adesso con le bonàcie grise
l’à roto tute strisse
e ‘à ancora de pagar

LA CANSION DE LA POLENTA
Data Junho 1999
Ondina Modolo Dorighello
Associaçao Veneta de Cerquilho, Tiete e Regiao-SP- Cerquilho- SP

Ma mare dela polenta
ci vole la farina
far  l’amor ci vole la biondina
te mi lassi sola
cara cara beletina me lamento
quando mi bate el cuor.
Mi bate el cuor quando son quando son vicino a te.
Oh giovanoto parla un p’o pì piano
che la mia mama la sentirà.
Se la mi sente la me fa andar de sopra
coi soldati a far l’amor.
Rataplin rataplun rataplan la te passerà
trombalarilarela la la la

CHE COSA FANO STE RAGASSE
Data Junho 1999
Ondina Modolo Dorighello
Associaçao Veneta de Cerquilho, Tiete e Regiao-SP- Cerquilho- SP

Di sospiri e pianti
che fano ste ragasse
sule finestre basse
col fassoleto in man

Col fassoleto in mano
le se sugava i oci
vederte giovanoti
vederli a ‘ndar soldà.

Perchèe piangeo vu, Bepi
perchè piangeo  mai vu
piangeo per ‘ndar la guerra
e andarò  mi per vu.

Me taiarà i capeli
me meterà el bareto
e vago via coscrito
vestito de soldà.

Senti, senti, soldati
che voce che ze qua
la voce de una donzela
la moglier de un soldà.

No no de una donzela
nè moglie de un soldà
son povero coscrito
la guerra mi son ciamà.

Soldati che va in guerra
non se lava mai le man
se lava  la qualche volta
col sangue dei talian.

 

 
 
Copyright © 2009 Solange Maria Soccol. Todos os direitos reservados.
Proibido copiar ou reproduzir este material sem autorização.
Criação: Uniserra.Com